Le traduzioni dei migliori autori del mondo brassicolo

Tag: cultura

La tradizione brassicola in Myanmar: un patrimonio sbalorditivo

di Martyn Cornell

Ci sono molte decine, probabilmente centinaia, di tradizioni brassicole in tutto il mondo, dall’umqombothi del Sud Africa al tiswin degli Apache, dalle birre kveik della Norvegia occidentale alla chicha dell’America Latina: la maggior parte di queste è praticamente sconosciuta ai consumatori dell’Europa occidentale, legati a una tradizione brassicola a base di orzo. Poche, però, sono più misteriose delle birre del sud-est asiatico. Sapevate che, tra i molti popoli di questa parte del mondo, c’è una lunga tradizione di birre locali realizzate con ingredienti autoctoni? Recentemente è stata posta l’attenzione su un paese, il Myanmar, tramite un libro che celebra una serie di birre, vini e liquori locali, prodotti con amore e cura dal riso, dal sorgo e dal miglio utilizzando ingredienti, aromi e tecniche tradizionali, oltre che conoscenze tramandate di madre in figlia (per lo più) nei villaggi di tutto il paese e consumati per il piacere, l’abitudine e la convivialità da famiglie, amici e vicini.

Continua a leggere

Empire State of Mind – Indagine sull’identità coloniale della IPA.

di David Jesudason

Illustrazioni di Sinjin Li

Come la maggior parte delle persone di colore in Gran Bretagna, odio che mi si chieda da dove vengo. Questa domanda mi è stata posta da gestori di pub, passanti e, poco opportunamente, dalla madre della mia compagna. La sento più spesso quando mi avventuro fuori da Londra, in zone dell’Inghilterra meno abituate a vedere facce non bianche. Può essere posta in modo innocente, passivo aggressivo o con vera e propria ostilità (con la Brexit, l’ostilità è diventata più comune).

Continua a leggere

Un viaggio interiore attraverso la birra

di David Jesudason

Il rapporto di David Jesudason con l’alcol è complicato: ha dovuto affrontare il razzismo nei pub e si è sentito escluso ai festival, mentre suo padre lottava con l’alcolismo. Eppure, la passione di David per la birra gli ha procurato sia soddisfazione che impiego: ha, infatti, lavorato come barista ed è ora direttore del Beer Writers’ Guild, rinomata associazione di scrittori di birra inglesi, oltre che diarista di birra su Instagram. In questo articolo, esplora come il consumo di alcol può modellare il nostro comportamento, descrivendo la sua evoluzione da consumatore minorenne a esperto di cask ale.

Continua a leggere

L’evanescenza del concetto di stile

di Jeff Alworth

Questa è una di quelle strane settimane in cui i temi sembrano allinearsi: ho discusso via mail di Pilsner con Parker Rush della Narrows Brewing, il quale sta sperimentando una birra che rientra nei parametri dello stile, ma è fermentata con lievito Kveik; su Good Beer Hunting, David Jesudason riflette sul passato coloniale delle IPA e sull’oscuro retaggio che questo nome racchiude da secoli; infine, Martyn Cornell ha pubblicato un piacevole post sulla lunga e importante storia della Irish Red Ale, che ha avuto inizio nel 1974 a… Lilla, Francia.

Continua a leggere

La birra artigianale dopo il Covid: bicchiere mezzo vuoto, bicchiere mezzo pieno

di Pete Brown

Il mese scorso ho aperto un Patreon nella speranza che un modesto introito regolare potesse permettermi di dedicare il mio tempo ad analizzare temi importanti in modo molto più approfondito di quanto non possa generalmente fare a meno di non ricevere un compenso come consulente. Il primo argomento nel quale sono andato a fondo, approfittando del fatto di aver da poco pubblicato “Craft: An Argument”, è il futuro della birra artigianale dopo il lockdown, in merito al quale ho cercato di trarre delle conclusioni. Questo è un riepilogo di quel lavoro, un resoconto più completo con statistiche e dettagli è disponibile per i patron.

Continua a leggere

© 2022 I Big della birra

Tema di Anders NorenSu ↑